Il tuo spazio per archiviazione documenti

Il tuo spazio per archiviazione documenti

postato in: Blog | 0
Liberarti dei tuoi documenti, faldoni e pratiche obsolete è facile, basta saper sfruttare al meglio il nostro deposito temporaneo!
Se anche tu non vuoi perdere tempo nel labirinto dei tuoi documenti, faldoni e pratiche aziendali che non servono più, allora devi provare il nostro servizio di archiviazione e gestione documenti.

I documenti vengono inscatolati in contenitori di cartone appositi e depositati in modo ottimale nel nostro self storage. Il servizio è adatto a privati, professionisti e piccole o medie imprese che abbiano necessità di affittare uno spazio deposito custodito per la conservazione di archivi fisici e digitali.

Una volta che hai trasferito tutte quelle scartoffie nei nostri magazzini temporanei, la cosa più importante sarà riuscire a trovare il documento che cerchi quando ne hai bisogno e nel minor tempo possibile. Organizza il tuo spazio per archiviazione documenti cartacei in tre semplici mosse:

  1. Assicurati di avere a portata di mano tutto il necessario Organizzare un archivio in maniera ordinata ed efficiente non è certo un gioco da ragazzi, quindi non risparmiarti e raccogli tutto il materiale di cui hai bisogno perché ogni estratto conto e ogni singola pratica trovi il suo posto: raccoglitori ad anelli, cartelline, buste in plastica perforate, etichette adesive. Possiamo pensare noi a procurare il tutto, se hai bisogno!


  2. Organizza il tuo archivio per gruppi Se per esempio stai organizzando i tuoi preventivi, inserisci ogni singolo documento dentro buste in plastica perforate. Cataloga ogni busta all’interno di faldoni suddivisi per tipologia di clienti e scegli uno specifico posto sullo scaffale, segnalando con un’etichetta colorata lo spazio dedicato alla categoria “preventivi”. Organizzando i tuoi documenti seguendo questa logica sarà più semplice individuare ciò che cerchi.


  3. Non affidarti alla memoria Se possiedi molto materiale cartaceo da archiviare, prova a disegnare delle mappe o degli schemi che indichino gruppi o sottogruppi. Per evitare di fare confusione, ricordati di attaccare al dorso di ogni raccoglitore un’etichetta con informazioni generali che possano aiutarti a trovare immediatamente ciò che stai cercando.